Controllo dell'erosione e piante del deserto

Controllo dell'erosione e piante del deserto

In Questo Articolo:

Il controllo dell'erosione è fondamentale negli ambienti desertici.

Una delle gioie di viaggiare nel sud-ovest americano è la capacità di vedere per miglia in tutte le direzioni. I visitatori per la prima volta possono commentare visualizzazioni non ostruite o possono non sentire nulla. Mentre alcuni possono descrivere le piante o gli animali del deserto come "difficili", le aree desertiche hanno fragili sistemi ecologici. È importante conoscere le piante che sostengono questi ambienti fragili.

Tipi e cause di erosione

Molta erosione è causata dal tempo, specialmente dal vento e dall'acqua. I venti non ostruiti possono spazzare via fragili terricci sottili. Le sezioni pietrose del deserto sono vulnerabili all'ulteriore erosione causata dalle inondazioni. Inondazioni improvvise - l'apparizione di più acqua piovana che la sabbia e le rocce possono assorbire - è una minaccia per i campeggiatori e gli escursionisti in ambienti desertici.

Controllo dell'erosione causata dal vento

Gli alberi e gli arbusti a bassa richiesta d'acqua sono la migliore difesa contro l'erosione causata dal vento. La maggior parte delle piante del deserto tende ad essere autoctona o autoctona, che necessita di terreno alcalino, poca acqua e calore elevato nella maggior parte delle situazioni di crescita. I giardinieri del deserto possono scegliere tra una varietà di alberi (palo verde, quercia viva, mesquite e salice del deserto) e arbusti (acacia, ranger del Texas, yucca e cespuglio di farfalle lanoso). Per la pianificazione, i giardinieri dovrebbero notare che gli alberi tendono verso il massimo da 25 a 30 piedi e alcuni arbusti possono raggiungere quasi la stessa altezza.

Affrontare l'erosione causata dall'acqua

Le piante più piccole - come viti, piante perenni in fiore e coperture del terreno - contribuiscono all'erosione causata dall'acqua. In grado di tollerare la secchezza, le piante del deserto tendono a inviare radici forti per sfruttare le acque sotterranee che possono raggiungere. Proprio come le piante del deserto tendono ad avere steli multipli con foglie e fiori piccoli, tendono anche a radici multiple in ammassi densi. Le piantagioni di questi detentori del terreno, in particolare sui pendii, possono interrompere il flusso d'acqua potenzialmente dannoso, deviandolo in diverse direzioni e rallentandone la velocità. Le erbe Muhly, il pergolato vergine e l'uva dell'Oregon sono solo alcuni esempi di piante adatte al paesaggio e al controllo dell'erosione idrica nelle aree desertiche.

Sistemazione di impianti esistenti

Gli ecosistemi del deserto affrontano spesso le proprie difficoltà. Le piante del deserto possono tendere verso foglie, rami, fiori e dimensioni più piccole rispetto alle controparti nei climi più umidi. I micro-licheni, i muschi, i cianobatteri (precedentemente alghe blu-verdi) e i micro-funghi possono assomigliare molto al terreno che ricoprono e poco rilevanti in altezza e diffusione. Il loro impatto sull'erosione e sulla nutrizione per altre piante è tuttavia sostanziale. L'escursionismo e il traffico veicolare possono schiacciare croste di terreno funzionanti. Le aree apparentemente vuote potrebbero non essere vuote.

Strategie per migliorare il controllo dell'erosione

Una delle principali strategie necessarie per fare il giardinaggio o piantare in modo intelligente in ambienti desertici è la volontà di imparare da ciò che già funziona. La consulenza di fonti di piante autoctone, organizzazioni ambientaliste e centri naturali locali ti aiuterà a conoscere ecosistemi che sono allo stesso tempo difficili e delicati. Procedere con cautela per il crescente successo in condizioni difficili.

Istruzioni Video: Feedback loops: How nature gets its rhythms - Anje-Margriet Neutel.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento