Acido gibberellico

Acido gibberellico

In Questo Articolo:

Promuovi la crescita con la soluzione di acido gibberellico spruzzata sulle tue piante.

Come usare l'acido gibberellico sulle piante

Dai una spinta alle tue piante applicando loro un ormone della crescita naturale durante i periodi di stress. L'acido gibberellico agisce sulle piante per accelerare la velocità con cui i semi germinano e la pianta matura, secondo i coltivatori di frutta rari della California. L'uso di questo ormone sulle tue piante in quantità adeguate può aiutarti a mantenere le tue piante sane e a superare problemi come la mancanza di fiori o troppo pochi frutti.

Combina 125 mg di acido gibberellico con 2½ tazze d'acqua in uno spruzzatore per creare una soluzione di 200 parti per milione. Spruzza questa soluzione su giovani piante che non hanno prodotto abbastanza fiori.

Mescola due terzi di una tazza d'acqua con 125 mg di acido gibberellico e spruzza sulle piante per favorire la fioritura e aumentare la fruttificazione.

Applicare una combinazione di 125 mg di acido gibberellico con un quarto di tazza d'acqua direttamente sui semi per aumentare il tasso di germinazione.

Promuovere la crescita delle superfici tagliate dei rami sfregando 125 mg di acido gibberellico miscelato con 1 cucchiaino. lanolina direttamente sul bordo tagliato.

La storia dell'acido gibberellico

Scoperte in Giappone

Alla fine del 1800 una malattia chiamata bakanae --- "piantina sciocca" --- attaccò le piante di riso in Giappone, Taiwan e altri paesi asiatici. Le piante hanno mostrato modelli di crescita estesi e poi sono morte. Una patologa vegetale giapponese, Shotaro Hori, dimostrò che la causa della malattia era un fungo, che in seguito fu chiamato Gibberella fujikuroi. Nel 1926, Eiichi Kurdsawa identificò una sostanza chimica nel fungo che causò la malattia. Nel 1935, Teijiro Yabuta isolò una sostanza non cristallina chiamata gibberellina che influenzò la crescita del riso. Tre anni dopo, Yabuta e Yasuki Sumiki isolarono un'altra gibberellina dal fungo.

Scoperte negli Stati Uniti

Gli scienziati negli Stati Uniti non hanno iniziato a ricercare gibberelline fino alla fine della seconda guerra mondiale. Nel 1950, John E. Mitchell dell'unità di ricerca di Camp Dietrick, nel Maryland, iniziò a ricercare funghi e gibberelline. Ha lavorato in coordinamento con i laboratori di ricerca regionali settentrionali del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti a Peoria, Illinois, per sviluppare un processo di fermentazione per estrarre acido gibberellico puro per uso agricolo.

Altre scoperte

Gli scienziati del Regno Unito lavoravano anche con i gibberellin negli anni '50. Gli esperimenti condotti da Akers Research Lab hanno prodotto gli stessi risultati degli esperimenti negli Stati Uniti. Il composto è stato chiamato acido gibberellico. Nel 1955, membri del gruppo giapponese guidato da Sumiki produssero acido gibberellico, oltre ad altre tre gibberelline. Da allora sono state scoperte tra 100 e 150 gibberelline in riso, grano, orzo, mais, mais e altre piante.

Usi di acido gibberellico

L'acido gibberellico è usato per stimolare la germinazione delle piantine che di solito potrebbero aver bisogno di scarificarsi, un periodo freddo o qualche altro trattamento. Viene anche usato per aiutare l'impollinazione di specie strettamente correlate o cloni autoimpollinati di piante. L'acido gibberellico può indurre una fioritura precoce e migliorare la fruttificazione delle piante.

Come viene prodotto l'acido gibberellico

I produttori coltivano il fungo, Gibberella fujikuroi, in enormi tini. Quindi l'acido gibberellico viene estratto dal fungo e purificato. L'acido gibberellico viene venduto sotto forma di polvere o liquido. È disponibile in commercio dalla fine degli anni '50.

Gli usi dell'acido gibberellico

Che cos'è l'acido gibberellico?

L'acido gibberellico è un regolatore di crescita delle piante derivato da un fungo, Gibberella fujikurdi. I patologi delle piante in Giappone scoprirono il fungo alla fine del 1800, quando causò che le piantine di riso diventassero troppo alte e sottili, causando la morte delle piantine.

Come viene prodotto l'acido gibberellico?

L'acido gibberellico è derivato da funghi Gibberella coltivati ​​in vasche di grandi dimensioni. Viene venduto sotto forma di polvere, che viene miscelato con acqua per ottenere una soluzione.

Usi per acido gibberellico

L'acido gibberellico è più comunemente usato nel giardino di casa per migliorare la germinazione dei semi, specialmente quelli che richiedono un periodo freddo o una stratificazione. Viene anche usato per promuovere la fioritura, aumentare la frutta e aumentare la dimensione del frutto.

L'acido gibberellico è organico?

L'acido gibberellico si presenta naturalmente nelle piante e regola la crescita delle piante. Solo pochi microgrammi del composto vengono assorbiti dai semi, dove li aiutano a crescere. Non rimane nella pianta. La maggior parte delle organizzazioni per alimenti biologici certificati approva l'uso di acido gibberellico.

Attenzione

Non ottenere acido gibberellico negli occhi, sulla pelle o sui vestiti. Usare guanti di gomma o lavarsi accuratamente le mani dopo l'uso. Lavare gli attrezzi con aceto e sciacquare bene. Smaltire i materiali di spugna e filtraggio, nonché l'eventuale soluzione rimanente, secondo le leggi locali, statali e federali.

Istruzioni Video: Propagazione gamica limone (semina) - Innestipiante.it.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento