La storia dei pini

La storia dei pini

In Questo Articolo:

Foresta di pini torreggianti

LH Bailey è stato autore dell'acclamata "Standard Cyclopedia of Horticulture" (1947), dove ha affermato: "Che cosa è la mela tra i frutti, che cosa la quercia è tra gli alberi a foglia larga della zona temperata, i pini rappresentano tra le conifere, eccellendo tutti gli altri generi in questa famiglia molto importante in numero di specie, in campo di distribuzione, in estensione dell'area occupata, in utilità e importanza per la razza umana. ”La lunga storia dei pini parla di perseveranza e sopravvivenza delle specie, con i loro inizi risalente ad antiche foreste.

L'origine delle specie Pinus

La sezione trasversale di un pino mostra migliaia di anni di crescita.

I più antichi fossili del gruppo dei pini provenivano da alberi cresciuti nel tempo in cui i dinosauri vagavano per la terra oltre 90 milioni di anni fa. Si stima che il pino vivente più antico conosciuto, il pino di Bristlecone, abbia più di 4600 anni. Si trova su una scogliera a secco nella foresta nazionale di Inyo in California.

Distribuzione dell'albero di pino

I pini crescono bene nei climi invernali freddi.

La specie Pinus cresce in modo naturale e abbondante in tutto l'emisfero settentrionale, dal circolo polare artico all'America centrale e in Cina, Sudafrica ed Europa. La sopravvivenza degli alberi deriva dalla sua capacità di crescere in terreni asciutti e magri, di sopravvivere nelle fredde temperature invernali ad altitudini più elevate e grazie al suo adattamento naturale a climi aridi o tropicali (altitudini elevate). Esistono oltre 120 specie di Pinus diffuse in tutto il mondo, con oltre 30 specie originarie del Nord America.

Pini del passato

Pino maturo

I pini sono la fonte delle leggende dei nativi americani, che utilizzavano i pini per ripari, fuoco, attrezzi, costruzione e cibo. Il pino bianco orientale ha salutato i primi coloni. Le foreste del giorno non erano le pesanti basi di crescita degli alberi che abbiamo ora. Piuttosto, i pini erano distanziati e confinanti con ampie aree aperte (savane). Gli incendi dilagavano (ogni 15-20 anni), avvenendo in modo naturale o accidentale. Di conseguenza, i giovani alberi cedettero al fuoco, lasciando in piedi le varietà più antiche e più resistenti al fuoco.

Usi di pini

Pini in seguito al fuoco.

I pini maturi erano favoriti dai coloni per la costruzione di case, il riscaldamento, la cucina e in seguito per le attività di legname e legname. La pratica di raccogliere e trasformare la linfa di pino in spiriti di trementina è cresciuta nel 1800, aumentando l'impatto umano sulla storia dei pini. La frequenza degli incendi, l'aumento degli insediamenti in tutta la nazione, una fiorente industria del legname e l'uso di sottoprodotti di alberi di pino hanno influenzato il numero di specie, la maturità della foresta e diminuito le dimensioni degli alberi di pino.

Pini attuali

I giovani pini compongono la foresta di oggi.

Oggi le foreste di pini sono una foresta molto più diversificata rispetto ai primi anni di insediamento. Ora ci sono molte specie diverse di pini mescolate con altri alberi a latifoglie, con un numero aumentato di vari generi di piante sottostanti. Ci sono più giovani pini mescolati con alberi meno maturi. I pini sono ora disponibili in tutti i tipi di varietà, cultivar e tipi innestati, rendendoli adatti per la semina in ambienti residenziali. Le avanzate tecnologie di propagazione hanno permesso di commercializzare e piantare alberi di pino nell'emisfero australe in Australia, Sud America, Nuova Zelanda e Sudafrica. La storia dell'albero di pino continua a cambiare continuamente e ora che la specie è cresciuta in tutto il mondo, la sua storia sarà diversa come le regioni in cui cresce.

Istruzioni Video: alberi pini pescara storia.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento