Come cambiare il terriccio

Come cambiare il terriccio

In Questo Articolo:

Cambiare il terriccio ogni pochi anni può migliorare la salute della tua pianta.

Dopo un po 'di terriccio si rompe e inizia a compattarsi in vaso. Ciò limita la quantità di nutrienti a cui le radici possono accedere nel terreno, oltre a inibire il processo di assorbimento dell'acqua. Anche le malattie fungine o di altro genere possono diventare un problema. La maggior parte delle malattie fungine vive nello strato superiore del terreno, quindi il terriccio aggrovigliato nelle radici non è un problema. Quando rinvii le tue piante in primavera, cogli l'opportunità di sostituire il terreno. La pianta funziona meglio se viene utilizzato lo stesso tipo di terreno in cui è cresciuto.

Afferra la pianta attorno allo stelo vicino alla superficie del suolo con una mano. Estrai il vaso dalla radice e metti la palla con l'altra. Se la pentola è bloccata, scagliala alcune volte per allentarla.

Ispeziona la zolla della pianta. Se le radici sono strettamente imballate insieme a un po 'di terreno visibile, deve essere rinvasato in una pentola da 2 a 3 pollici più grande del suo vaso attuale. In caso contrario, può essere riposizionato nella stessa pentola dopo aver cambiato il terreno.

Sbriciolate con le dita la parte superiore da 1 a 2 pollici di terreno sulla parte superiore della zolla. Questo strato probabilmente non ha radici e dovrebbe sbriciolarsi facilmente.

Scuotere delicatamente le radici per rimuovere il terreno in eccesso attorno alle radici. Evita di piegare o spezzare le radici.

Metti 1 o 2 pollici di terreno fresco nella pentola. Posiziona la pianta nel vaso e aggiungi più terra sotto fino a quando la parte superiore della zolla radicale si trova 1 pollice sotto il bordo del vaso.

Aggiungi terreno attorno ai lati e alla parte superiore della pianta fino a quando la pianta non raggiunge la stessa profondità di prima. In generale, la corona della pianta dovrebbe trovarsi a livello del suolo. La corona è dove le foglie emergono dal sistema radicale.

Innaffia la pianta fino a quando l'umidità in eccesso fuoriesce dal fondo dopo il rinvaso. Ciò fa collassare eventuali sacche d'aria nel terriccio, consentendo alle radici un accesso istantaneo all'acqua e ai nutrienti freschi nel terreno.

Cose che ti serviranno

  • pentola
  • Terriccio
,

Mancia

  • Scava e sostituisci i primi 2 o 3 pollici di terreno ogni pochi anni per le grandi piante che sono difficili da rinvasare.

avvertimento

  • Cambia solo il suolo e rinnova le piante sane. Le piante che sono malate o che soffrono della mancanza di fertilizzanti o di acqua probabilmente moriranno per lo shock del rinvaso.

Istruzioni Video: Rinvasare le orchidee: la Phalaenopsis.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento