Come coltivare un orto biologico

Come coltivare un orto biologico

In Questo Articolo:

I prodotti da agricoltura biologica hanno un sapore migliore

Per alcune persone, coltivare un orto biologico significa usare fertilizzanti e pesticidi naturali invece di prodotti sintetici. Altri giardinieri scelgono di abbracciare una filosofia organica più olistica per i loro giardini lavorando per creare un piccolo ecosistema sano in cui le piante prosperano mentre i parassiti e le malattie vengono tenuti a bada. Qualunque approccio scegliate, ci sono alcuni elementi fondamentali per garantire il massimo successo in qualsiasi orto biologico.

Inizia un mucchio di compost. Strati di materiali "verdi" come rifiuti da cucina non animali, talee di erba e detriti da cortile verde con materiali "marroni" come foglie secche, paglia o prodotti di carta non tinti. Girare la pila una volta al mese con una forca da scavo e tenerla umida. Dopo un anno dovresti essere ricompensato con un terreno ricco e profumato, ricco di sostanze nutritive e microbi benefici.

Costruisci un buon terreno. Il giardinaggio convenzionale con fertilizzanti sintetici mira a nutrire le piante. Nel giardinaggio biologico, il tuo obiettivo è quello di nutrire il terreno in modo che il terreno nutra le piante. Nutri la vita microbiotica nel tuo terreno con modifiche organiche come compost, letame invecchiato e detriti da giardino come foglie e talee di erba. I microbi sani nel terreno mangiano batteri e funghi dannosi e scompongono i nutrienti in particelle che le piante possono assorbire attraverso le loro radici.

Lavorare il terreno a mano. I coltivatori tagliano i vermi e sconvolgono l'equilibrio della vita microbiotica nel suolo. Un timone può anche compattare il terreno, che interferisce con la circolazione dell'acqua e dell'aria. La lavorazione meccanica potrebbe essere necessaria per uno spazio molto ampio, ma fino a un piccolo giardino con una pala, un rastrello e una forca da scavo.

Distribuire almeno 2 pollici di emendamenti organici sulla superficie del terreno e lavorarli. Scavare gli emendamenti di almeno 6 pollici nel terreno e utilizzare una forchetta da scavo o un rastrello per spezzare pezzi di sporco in pezzi non più grandi di un pisello. Questo approccio richiede molto lavoro per la prima volta, ma nelle stagioni future sarà molto più semplice preparare il giardino. Le erbacce in terreni sciolti sono più facili da estrarre e l'acqua e l'aria circolano in modo più efficace.

Pianta semi e piantine organici. I semi e gli avviamenti coltivati ​​in modo convenzionale possono contenere residui chimici dannosi che possono penetrare nel terreno. Assicurati che le piante che scegli siano adatte alla tua regione e al tuo clima. Se hai i tipi sbagliati di piante, saranno deboli e più sensibili ai parassiti e alle malattie.

Tieni d'occhio le erbacce. Le erbacce sono un dato di fatto nel giardinaggio biologico. Tirali fuori mentre sono piccoli e abbi cura di tirare su tutti i taproot. Brucia le erbacce o gettale via con la spazzatura invece di compostarle, perché molti semi possono sopravvivere nel compost.

Innaffia bene il tuo giardino. L'irrigazione al mattino è la cosa migliore perché l'acqua ha la possibilità di arrivare alle radici prima che evapori con il calore e il vento. Innaffia le tue piante proprio alle radici anziché dall'alto. Ciò consente di risparmiare acqua e aiuta a prevenire le erbacce, che cresceranno ovunque il terreno sia bagnato. Le piante umide sono anche più inclini a funghi e malattie.

Mescola le tue piante. Non c'è regola che le piante debbano trovarsi in file ordinate con lo stesso raccolto. Includi fiori ed erbe nel tuo orto per attirare insetti benefici come api e farfalle. Le calendule tengono lontano molti tipi di insetti e coleotteri, così come le piante dall'odore intenso come aglio, timo e basilico.

Rimuovere i parassiti a mano il più possibile. Controlla le tue piante ogni pochi giorni per segni di infestazione da parassiti. Guarda attentamente sotto le foglie e lungo gli steli. Se trovi qualcosa che mangia la tua pianta, schiacciala o gettala via. Se ci sono più parassiti di quanti tu possa gestire in questo modo, prendi in considerazione l'uso di un insetticida organico come la terra di diatomee o uno spray a base vegetale.

Ruota i raccolti di anno in anno. Se continui a mettere le tue colture nello stesso posto, le malattie e le uova degli insetti dell'anno precedente hanno maggiori probabilità di attaccare.

Cose che ti serviranno

  • Mucchio di compost
  • Rifiuti da cucina non animali
  • Talee di erba
  • Detriti di cantiere
  • Foglie secche
  • Cannuccia
  • Prodotti di carta non colorati
  • Forca da scavo
  • acqua
  • Letame invecchiato
  • barra del timone
  • Pala
  • Rastrello
  • Semi biologici
  • Piantine biologiche
  • marigolds
  • aglio
  • Timo
  • Basilico
  • Terra di diatomee
  • Spray a base vegetale
,

Mancia

  • Conosci i coltivatori biologici nella tua comunità. Il giardinaggio biologico richiede pratica ed esperienza per avere davvero successo. Altri coltivatori della tua zona avranno molte idee per il tuo giardino e saranno in grado di aiutarti a risolvere i problemi che potresti avere. Parla con i tuoi vicini, i coltivatori di un mercato degli agricoltori o contatta il tuo servizio di estensione locale per vedere se ci sono Master Gardener con conoscenza delle pratiche biologiche.

Istruzioni Video: coltivare un orto biologico.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento