Fatti dell'albero di acero di Norvegia

Fatti dell'albero di acero di Norvegia

In Questo Articolo:

L'acero norvegese è una specie ornamentale di acero portato negli Stati Uniti dalla sua nativa Europa nel 1700. L'acero norvegese è una specie invasiva in molte parti del paese, poiché i suoi semi soffiano nei boschi e si sviluppano. L'albero produce radici poco profonde e una fitta ombra che impedisce alle piante autoctone come i fiori di bosco di crescere sotto di esso. L'acero norvegese è ancora un ornamentale popolare, con molte cultivar tra cui scegliere quando si considera questa specie per il tuo cortile.

Taglia

Pianta un acero norvegese all'aperto e spesso finirà per essere più largo nella sua corona di quanto sia alto. Il tipico acero norvegese cresce tra i 40 ei 60 piedi, rendendolo un albero da ombra di medie dimensioni. Le foglie sono lunghe da 4 a 7 pollici e il frutto, chiamato samara su specie come gli aceri, è largo 2 pollici.

Identificazione

Le foglie verde scuro dell'acero norvegese hanno cinque lobi, ma due sono molto più piccole delle altre tre ed esistono vicino alla base della foglia. In questo modo, le foglie assomigliano a quelle di un sicomoro. Le samaras dell'acero norvegese sono composte da due baccelli uniti che sembrano un paio di ali. Scenderanno in elicottero dall'albero quando soffia il vento. Gli aceri norvegesi hanno una linfa lattiginosa, a differenza della maggior parte degli altri aceri. Rompi una foglia di ramoscello e vedrai che scorre liberamente.

Condizioni di crescita

Acquista una piantina di acero norvegese e trapiantala in qualsiasi punto del tuo giardino. Poche specie di alberi sono adatte al trapianto e anche a questa. Metti il ​​tuo albero in pieno sole, se possibile, ma se necessario puoi metterlo all'ombra, dove crescerà ancora. L'acero norvegese si svilupperà in molti tipi di tipi di suolo. Uno dei suoi maggiori vantaggi è che può resistere all'inquinamento di un ambiente urbano, consentendo agli abitanti delle città con la stanza di utilizzare questa specie.

considerazioni

Prendi in considerazione che un acero norvegese creerà così tanta ombra che nulla avrà molte possibilità di crescere sotto di esso, compresa l'erba. Renditi conto che le radici, che sono poco profonde, possono invadere i marciapiedi e causare danni. Ricorda che questa specie di acero è soggetta a una malattia chiamata appassimento verticillium, che può rovinare le sue foglie. L'albero produce anche semi, alcuni dei quali invariabilmente germoglieranno in piantine attorno all'albero, risultando nella necessità di estrarli manualmente.

tipi

La cultivar re cremisi dell'acero norvegese è così popolare tra i proprietari di proprietà che molte persone che hanno visto questo solo come esempio delle specie pensano che tutti gli aceri norvegesi abbiano foglie rosse e non verdi. Il fogliame del re cremisi è la sua caratteristica principale e cambia in marrone man mano che la stagione cresce. La cultivar drummondii ha foglie bianche e verdi variegate, con il fogliame verde chiaro che possiede un bordo bianco attorno ad esso. La regina di smeraldo ha un colore giallo autunnale e cresce solo a circa 50 piedi. La varietà nana nota come globosum cresce solo tra i 15 ei 18 piedi di altezza.

Istruzioni Video: Come riconoscere gli aceri: campestre, trilobo, opalo, montano e riccio.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento