Piante velenose in Oregon

Piante velenose in Oregon

In Questo Articolo:

Oleandro tossico trovato in Oregon

Molte diverse specie di piante trovate in Oregon sono tossiche per l'uomo e gli animali, ma solo alcune sono più comunemente riscontrate in tutto lo stato. Alcune delle piante velenose in Oregon sono tossiche se mangiate, mentre altre sono velenose quando vengono toccate, con "tossicità cutanea". Alcune piante sono anche più mortali di altre.

nightshades

Paralumi velenosi in fiore

Nightshades (Solanum spp.), O belladonnas, sono piante tossiche che si trovano comunemente in Oregon, anche se non sono nativi. I Nightshades si trovano più spesso nelle aree ombreggiate, come i boschi, e hanno un odore pungente distinto. Fioriscono durante la fine dell'estate con fiori viola e gialli, producendo frutti oblunghi rosso brillante, simili a bacche. Le viti, le radici, le foglie e i frutti sono tutti altamente velenosi se consumati, causando un aumento della frequenza cardiaca e persino una paralisi. Il contatto con la pianta della belladonna può anche lasciare residui tossici sulla pelle.

Oleandro

L'oleandro (Nerium oleander) è un piccolo albero o arbusto che può raggiungere fino a 30 piedi di altezza. L'oleandro ha foglie e fioriture verde scuro, disposte alternativamente in fiori bianchi, gialli, rosa o rossi. Gli oleandri producono frutti marroni a forma di baccello che contengono numerosi piccoli semi. Tutte le parti dell'oleandro sono velenose se mangiate, ma soprattutto foglie, steli e rami. La combustione del legno può anche rilasciare fumi tossici.

Ricino

Il ricino (Ricinus communis) si trova spesso in crescita nelle regioni più temperate dell'Oregon. Le piante di ricino hanno grandi foglie a forma di stella che crescono in modo alternato lungo gli steli. I frutti simili a fagioli emergono in gruppi nella parte più alta della pianta con grandi semi. Tutte le parti della pianta di ricino sono velenose se ingerite, ma i semi sono particolarmente tossici. Consumare solo due semi di ricino può essere fatale.

Hemlock dell'acqua

La cicuta d'acqua (Cicuta maculata) è un'erba perenne che cresce fino a 6 piedi di altezza con steli cavi, simili a bambù che a volte sono viola o strisce rosse. La cicuta d'acqua è estremamente tossica se ingerita, in particolare radici e semi. Le radici trasudano un olio velenoso giallo quando vengono tagliate. La cicuta di veleno (Conium maculatum) è anche altamente tossica se ingerita, anche in piccole quantità. Le cicche di veleno sono erbe biennali con steli lisci e vuoti che sono spesso violacei e rigati o chiazzati di rosso. La cicuta velenosa può crescere fino a 8 piedi di altezza e, come la cicuta d'acqua, fiorisce in piccoli grappoli a punta piatta di piccoli fiori bianchi. Le cicatrici di veleno e acqua si trovano comunemente in crescita in aree umide o bagnate, come sulle rive del fiume, nei fossati e lungo le paludi o le zone umide.

Poison Oak / Ivy

Edera velenosa che si arrampica e copre un tronco d'albero

La quercia velenosa (Toxicodendron diversibba) ha foglie composte composte da tre foglioline e disposte alternativamente lungo gli steli. Le foglie sono lobate e simili a rovere. La quercia velenosa cresce in una forma simile a un cespuglio e produce bacche cerose che passano dal verde al bianco o dal giallo al grigio. L'edera velenosa (T. radicans) è simile alla quercia velenosa, ma le sue foglie sono lisce, non lobate e dentellate lungo i bordi. L'edera velenosa cresce a forma di vite lungo il terreno o su alberi e strutture. Sia la quercia velenosa che l'edera sono tossiche, causando talvolta dermatiti gravi dopo il contatto con la pelle esposta. Bruciare le piante può anche rilasciare gli oli vegetali tossici e trasportarli nel vento, irritando gli occhi, la pelle e la gola.

Istruzioni Video: I 10 FUNGHI PIÙ GRANDI AL MONDO!!!.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento